Associazione Istruzione Unita Scuola-Sindacato Autonomo

Sede Nazionale: Via Olona n.19-20123 Milano Info+390239810868 o 3466872531


lunedì 26 aprile 2010

Scuola/ Sentenza Consiglio Stato, per sindacati è inaccettabile



Donofrio:diniego apprendimento deboli
Cgil: lesi diritti alunni

I sindacati della scuola respingono con fermezza la decisione del Consiglio di Stato di accordare agli studenti disabili il diritto all'insegnante di sostegno prevedendo, però, la limitazione dell'orario scolastico qualora vi fossero dei problemi nei finanziamenti statali: "la decisione del Consiglio di Stato - dichiara ad Apcom Mimmo Pantaleo, segretario generale Flc-Cgil - è inaccettabile perchè contrasta con la sentenza della Corte Costituzionale che ha sancito il pieno diritto degli alunni con disabilità a fruire di docenti di sostegno".

Il Consiglio di Stato ha però deciso, pur confermando il pieno diritto al sostegno, che l'orario di supporto allo studente disabile, anche se grave, dovrà essere ripamarametrato tenendo conto della mancanza di fondi: "condizionare tale diritto ai fondi - sostiene Pantaleo - significa limitare la possibilità di riparametrare l'orario di supporto in base alla effettiva gravità della disabilità e alle domande delle famiglie. Si tratta quindi di un pronunciamento che è in palese contraddizione con quanto stabilito dalla Corte Costituzionale".

Stessa interpretazione, negativa, viene espressa da Leonardo Donofrio dello IUniScuola: "ridurre le ore di sostegno al disabile grave per contenere i costi - dichiara il sindacalista - comporta solo un diniego all'apprendimento ai più deboli dei diversamenti abili". Roma, 26 apr. (Apcom)

Nessun commento:

Posta un commento