Associazione Istruzione Unita Scuola-Sindacato Autonomo

Sede Nazionale: Via Olona n.19-20123 Milano Info+390239810868 o 3466872531


mercoledì 15 settembre 2010

La scuola per i disabili oggi non inizia... ma finisce!

Manifestazionein difesa della scuola dell'integrazione
Mercoledì 15 settembre
2010Regione Campaniavia S.Lucia - Napoli
Si chiama così la manifestazione indetta per oggi 15 settembre a Napoli - davanti alla sede della Regione Campania - da parte dell'Associazione Tutti a Scuola, cui parteciperanno tutti quei bambini con disabilità impossibilitati a cominciare il nuovo anno scolastico a seguito delle scelte di politica economica del Governo.
Per l'occasione gli alunni con disabilità e i loro genitori doneranno i propri zainetti e quaderni al presidente della Regione Campania, con l'auspicio che vengano recapitati al ministro Gelmini
La scuola per i disabili oggi non inizia... ma finisce!: si chiama così la manifestazione promossa per mercoledì 15 settembre dall'associazione napoletana Tutti a Scuola - con l'abituale incisività e originalità - dinanzi alla sede della Regione Campania (Via Santa Lucia a Napoli, ore 9.30-13), in difesa della scuola dell'integrazione e dell'inclusione.
«Alla manifestazione - spiega Antonio Nocchetti, responsabile di Tutti a Scuola - saranno presenti i bambini disabili impossibilitati a cominciare l'anno scolastico a seguito delle scelte di politica economica del Governo Berlusconi e nel corso dell'iniziativa verranno distribuiti a tutti i dati nazionali e quelli riferiti alla Regione Campania e alla Provincia di Napoli, riguardanti gli alunni con disabilità, gli organici, le risorse economiche e la formazione di classi con oltre due ragazzi con disabilità grave».

dal sito web Superando.it

Da segnalare infine che gli alunni con disabilità e i loro genitori doneranno anche i loro zainetti e quaderni al presidente della Regione Campania Stefano Caldoro, auspicando, aggiunge Nocchetti, «che essi vengano ricapitati al ministro dell'Istruzione Gelmini». (S.B

Nessun commento:

Posta un commento